Iva sull'acquisto di un azienda agricola

  • 97 Viste
  • Ultimo messaggio 24 ottobre 2023
ss90 pubblicato 06 dicembre 2020

Salve,

abbiamo partecipato ad un asta giudiziaria per l'acquisto di un azienda agricola (fabbricati + terreno con oliveto). Avendo vinto la gara ci è stata calcolata l'IVA al 22 %, è corretto essendo coltivatore diretto e già proprietario di un azienda agricola attiva da più di 15 anni? Oppure abbiamo diritto a un calcolo della percentuale d IVA agevolata del 1%? In caso affermativo quali documenti bisogna presentare? Vi è differenza nel calcolo della percentuale dell IVA tra coltivatore diretto e azienda agricola sull calcolo delI' IVA? 

Ordina per: Standard | Il più nuovo | Voti
wigar pubblicato 24 ottobre 2023

La tassazione dell'IVA nell'acquisto di un'azienda agricola può variare in base alle circostanze specifiche e alla legislazione fiscale del vostro paese. In Italia, per esempio, ci sono regole fiscali speciali per gli operatori del settore agricolo. Tuttavia, le aliquote IVA agevolate per i terreni agricoli, fabbricati e attrezzature agricole possono variare in base a diversi fattori, tra cui la situazione dell'acquirente e l'ubicazione dell'azienda agricola.

Quando si tratta di "report aziende," è importante notare che la documentazione e la contabilità relative all'acquisto di un'azienda agricola sono fondamentali. Pertanto, è consigliabile tenere un registro accurato di tutti i documenti finanziari e fiscali relativi all'acquisto, compresi i contratti, le fatture, i documenti di trasferimento di proprietà, le dichiarazioni dei redditi e altri registri contabili. Questa documentazione è essenziale per garantire la corretta tassazione dell'acquisto e per presentare eventuali agevolazioni fiscali per le quali si potrebbe essere idonei.

Se siete coltivatori diretti e già proprietari di un'azienda agricola attiva da più di 15 anni, potreste potenzialmente beneficiare di aliquote IVA agevolate. Tuttavia, è importante consultare un commercialista o un esperto fiscale con esperienza nella tassazione delle aziende agricole per ottenere una consulenza specifica alla vostra situazione e per assicurarsi di avere la documentazione corretta per beneficiare di eventuali agevolazioni fiscali.

 

inexecutivis pubblicato 18 dicembre 2020

In bocca al lupo. Attendiamo aggiornamenti!

ss90 pubblicato 17 dicembre 2020

Grazie per l'attenzione e significativa risposta. Al momento stiamo provvedendo con svariate presentazioni di documenti, l'agenzia delle entrate non è mai lieta della documentazione che attestava il fatto di essere agricoltori (purtroppo) e noi non sapendo più come fare quasi ci stiamo arrendono.

Siamo comunque in attesa di nuovi, speriamo positivi sviluppi. 

Cordiali saluti

inexecutivis pubblicato 10 dicembre 2020

All’art. 2, comma, 3 let. b) del d.P.R. n. 633/1972, si precisa che non sono considerate cessioni di beni le cessioni che hanno per oggetto aziende o rami di azienda;

viceversa, l’art. 3, comma 1 let. b)d.P.R. n. 131 del 1986 assoggetta le cessioni di azienda ad imposta di registro.

Riteniamo dunque che l’IVA non sia dovuta.

Suggeriamo comunque una interlocuzione con l'agenzia delle entrate attesa la delicatezza dell'argomento.

Ci tenga aggiornati!

Close