tempistiche liberazione immobile occupato da esecutato

  • 146 Viste
  • Ultimo messaggio 2 settimane fa
ardigan pubblicato 4 settimane fa

Spett Inexecutivis

In caso di occupazione da parte dell'esecutato dell'immobile aggiudicato l'ordine di liberazione produrrà i suoi effetti al momento della firma e deposito in cancelleria del ddt ma,nel momento in cui ci si avvalesse della liberazione deformalizzata tramite il custode/procedura,esattamente qua'è la tempistica? non oltre i 60 gg ? 60 + ulterirori 60?,potrebbe essere a discrezione del giudice anche successivamente se non espresso in ordinanza ? ma soprattutto la decorrenza dei 60 giorni può partire dal momento in cui l'aggiudicatario presenti istanza dichiarando di volersi avvalere della procedura(quini ad esempio anche appena dopo l'aggiudicazione o dopo il salo) per poi ridimensionare le tempistiche ai soli ulterirori 60 gg dopo emissione del ddt(qualora si optasse per i 60 + 60) quindi senza ulteriori proroghe?

Vi sarei grato se posteste dare un chiarimento quanto più dettagliato possibile.

Ringrazio anticipatamente

Ordina per: Standard | Il più nuovo | Voti
inexecutivis pubblicato 2 settimane fa

i tempi previsti dall'art. 560 si applicano in caso di debitore "collaborativo". Negli altri casi la liberazione prescinde da questi tempi.

 

ardigan pubblicato 2 settimane fa

ok ma la decorrenza temporale da quanto parte? nella domanda avevo espresso delle perplessità...,ed in caso di debitore non collaborativo cosa si dovrebbe fare nello specifico ?

Close