Spese post aggiudicazione, come calcolarle?

  • 40 Viste
  • Ultimo messaggio 2 settimane fa
giorgiait pubblicato 3 settimane fa

Buongiorno,

vorrei partecipare ad un'asta per un immobile e mi chiedevano a quanto possano ammontare le spese post aggiudicazione qualora venisse aggiudicata ad una cifra ipotetica di 40.000 euro.

Nell'avviso si parla di un fondo spese pari al 15%  per imposte di registro ipotecarie e catastali.

Info immobile e posto auto :

- categoria A2 : 71 mq, rendita 286,63

- categoria C6 13 mq rendita 18,13

Io acquisterei con agevolazioni prrima casa, il bene ha le seguenti formalità pregiudizievoli:

- ipoteca volontaria per garanzia mutuo di importo 141.000 Euro

- ipoteca volontaria per garanzia mutuo di importo 972.000 Euro

- ipoteca giudiziale importo 10.000

Trascrizioni: 

- VERBALE DI PIGNORAMENTO 

Alla luce di queste informazioni sapreste dirmi indicativamente a quanto potrebbero ammontare le spese post aggiudicazione in caso mi aggiudicassi il bene a 40.000 euro.

 

Grazie infinite

astalegale pubblicato 2 settimane fa

Dipende:

se le spese di cancellazione delle formalità pregiudizievoli fossero poste a carico dell’aggiudicatario saremmo intorno ai 1.800 euro.

Se invece esse fossero poste a carico della procedura parliamo di 1.100 euro circa.

A queste somme va aggiunto in ogni caso la quota parte del compenso dovuto al delegato, che i aggira intorno ai 550 euro circa, oltre cap (4%) ed IVA (22%, se il regime fiscale del delegato la prevede).

Close