quando è necessaria una integrazione della perizia?

  • 76 Viste
  • Ultimo messaggio 08 giugno 2019
leleio pubblicato 31 maggio 2019

Buongiorno,

 

ho visionato un immobile e nel sopralluogo ci sono due segni evidenti di infiltrazioni di acqua dal tetto della casa non segnalate nella perizia. Non è un motivo sufficiente perchè il delegato chieda una integrazione della perizia di due anni fa?

 

 

Ordina per: Standard | Il più nuovo | Voti
astalegale pubblicato 01 giugno 2019

 

Dipende.

Se si tratta di infiltrazioni importanti, tali da giustificare una rideterminazione della stima dell'immobile potrebbe procedersi nel senso prospettato dalla domanda.

L'alternativa potrebbe essere quella di indicare nell'avviso di vendita che vi sono infiltrazioni non segnalate in perizia.

leleio pubblicato 05 giugno 2019

il delegato ha risposto così:

 

"La perizia tiene conto di tutto, anche della riduzione del prezzo dovuta al fatto che siamo di fronte ad una vendita coattiva.

 

Per di più l’offerente ha anche la tutela di poter formulare un’offerta inferiore fino al 25% rispetto al prezzo base."

 

Siceramente non comprendo...nella perizia non si citano da nessuna parte le inflitrazioni. Che significa che si può presentare una offerta con la riduzione del 25%? Certo che si può fare ma se il prezzo base è sovrastimato che senso ha una risposta del genere?

A me sembra che una cosa è la legge una cosa come viene interpretatata.

 

astalegale pubblicato 08 giugno 2019

Le sue perplessità sono cndivisibili, e tuttavia l'offerente ha il diritto di visitare il bene posto in vendita (art. 560, cpc) e quindi di valutare la convenienza di formulare una offerta di acquisto.

Close