Proroga saldo asta fallimentare

  • 78 Viste
  • Ultimo messaggio 2 settimane fa
  • Argomento risolto
Federico89 pubblicato 3 settimane fa

Buona sera, ho partecipato ad un'asta a novembre arrivando al 3 posto. Ad inizio marzo il curatore fallimentare mi comunica che i vincitori dell'asta rinunciano e anche i secondi sembrerebbero ritirarsi. Un paio di giorni fa ci ricontattano dicendo che questi secondi hanno cambiato idea e hanno chiesto una proroga alla scadenza del saldo che era di 60 giorni ed è fissata per domani affermando che stanno cercando di vendere la loro casa attuale per pagare quella dell'asta... La domanda è la seguente: il giudice ha la facoltà di concedere una proroga su istanza? Leggendo su internet questo non è possibile o almeno dovrebbe esserci un valido motivo, tipo ritardi erogazione mutuo, o sbaglio? Grazie in anticipo.

Ordina per: Standard | Il più nuovo | Voti
Federico89 pubblicato 3 settimane fa

Chiamato anche oggi, sono convinti che la casa spetti ai secondi... Chiediamo di parlare direttamente con il curatore fallimentare ma non è disponibile, ci richiameranno...

Federico89 pubblicato 3 settimane fa

Neanche oggi niente novità...

astalegale pubblicato 2 settimane fa

In sede di esecuzione individuale si è ritenuto che il termine per il versamento del saldo prezzo non può essere prorogato, perché trattasi di termine perentorio.

In questi termini si è pronunciata la suprema corte,  affermando che “In tema di espropriazione immobiliare, il termine per il versamento del saldo del  da parte dell’aggiudicatario del bene staggito va considerato  e non prorogabile, attesa la necessaria immutabilità delle iniziali condizioni del subprocedimento di vendita, da ritenersi di importanza decisiva nelle determinazioni dei potenziali offerenti e, quindi, del pubblico di cui si sollecita la partecipazione, perché finalizzata a mantenere - per l’intero sviluppo della vendita forzata - l’uguaglianza e la parità di quelle condizioni tra tutti i partecipanti alla gara, nonché l’affidamento di ognuno di loro sull’una e sull’altra e, di conseguenza, sulla trasparenza assicurata dalla coerenza ed immutabilità delle condizioni tutte” (Cass. Sez. III, 29 maggio 2015, n.11171).

Se questi precetti valgono anche in sede fallimentare, anche qui, allo stesso modo, deve che il termine per il versamento del saldo non sia prorogabile.

Federico89 pubblicato 2 settimane fa

Grazie della risposta, non riusciamo in alcun modo a parlare con il curatore fallimentare, ne tramite telefono ne tramite mail...

astalegale pubblicato 2 settimane fa

Il suggerimento è quello di scrivergli formalmente (a mezzo pec o raccomandata a.r.). Se dovesse accordare la proroga, il suggerimento è quello di proporre reclamo a norma dell'art. 26 l.f.

Federico89 pubblicato 2 settimane fa

Buon giorno, siamo riusciti a parlare con il curatore fallimentare il quale ci ha detto che non hanno mai mandato una comunicazione ufficiale ai secondi, ma solo parlato via telefono, e che quindi non sono mai partiti i fatidici 60 giorni... Quindi oltre ad averci dato informazioni false i secondi hanno tutto il tempo per trovare i soldi. Non ci sembra corretto

astalegale pubblicato 2 settimane fa

Anche a noi, pertanto il suggerimento che ci sentiamo di offrire è quello di chiedere l'aggiudicazione (se il disciplinare di gara lo prevede), rappresentando che in difetto si informerà dell'accaduto il giudice.

Close