ordinanza di vendita

  • 53 Viste
  • Ultimo messaggio 23 gennaio 2020
nikcosca pubblicato 13 gennaio 2020

salve,

asta da ancora da espletare, prezzo base 39015 € off. min. 29261 €

l'ordinanza di vendita tra i vari punti recita:

"...In caso contrario l’aggiudicatario, dovrà versare la restante somma (detratta la cauzione di cui sopra), oltre le spese di trasferimento (registrazione, trascrizione, voltura catastale) e gli altri oneri pari al 15% del prezzo di aggiudicazione, salvo conguaglio, nel termine di 120 giorni decorrenti dalla data di aggiudicazione..."

la mia domanda è:

gli oneri pari al 15% del prezzo di agg. è un importo stimato in eccesso da parte del delegato che poi mi sarà restituito???

il mio conteggio spese è pari a:

imposta registro + catas. + ipotecaria (1000 + 50 + 50)

pignoramento + ipoteca vol. (circa 300 + 35 )

trascrizione e voltura ( 165 + 165 )

compenso delegato ( 550 +4% +22% )

 

 

Ordina per: Standard | Il più nuovo | Voti
astalegale pubblicato 17 gennaio 2020

I calcoli da Lei effettuati sono corretti. Non è dovuta la somma di 166 + 165 per trascrizione e voltura in quanto l'imposta di registro è proporzionale.

La somma versata è determinata in via forfettaria in quanto non è possibile a priori individuare quali sono le spese di trasferimento.

In ogni caso, quanto versato in eccesso le sarà certamente restituito.

nikcosca pubblicato 20 gennaio 2020

grazie...

astalegale pubblicato 23 gennaio 2020

grazie a lei!

Close