Offerta in assenza di data fissata per l'asta

  • 70 Viste
  • Ultimo messaggio 2 settimane fa
max49ers pubblicato 3 settimane fa

Buongiorno,

mi ricollego alla domanda fatta da Leonardo76 qualche settimana fa' (riporto in calce il link) per fare la seguente domanda.

Leonardo76 aveva chiesto se era possibile fare un'offerta con un asta già fissata e nel topi c gli avete risposto negativamente e avete spiegato che la sola possibilità di acquisto è ottenere una rinuncia alla procedura dai parte dei creditori.

Io mi chiedevo invece lumi su un soggetto che volesse presentare un'offerta in assenza di una data fissata per l'asta. Per esempio nel lasso di tempo che interviene tra un'asta andata deserta e prima che il delegato alla vendita abbia fissato una nuova data. Grazie

https://forum.inexecutivis.it/thread/offerta-pre-asta/

Ordina per: Standard | Il più nuovo | Voti
astalegale pubblicato 2 settimane fa

 A nostro avviso la strada ipotizzata nella domanda non è percorribile.

Invero, nel momento in cui si apre il procedimento di vendita deve essere garantita, attraverso la presentazione delle offerte, la più ampia partecipazione degli interessati attraverso procedure competitive che consentano il massimo realizzo.

È evidente che accettare una offerta al di fuori dei tempi e dei modi di partecipazione alla vendita scanditi dagli artt. 571 e seguenti c.p.c. altererebbe questo meccanismo.

Parzialmente diverso sarebbe il caso in cui la vendita giudiziaria si stesse celebrando il seno ad una procedura fallimentare. In questo caso occorre muovere dalla premessa per cui le vendite fallimentari possono celebrarsi secondo le disposizioni del codice di procedura civile, oppure, come prescritto dall’ art. 107 comma uno l.fall., tramite procedure competitive che assicurino, mediante adeguate forme di pubblicità, la massima partecipazione degli interessati. In questo secondo caso una offerta presentata tra una vendita e l'altra potrebbe essere presa in considerazione dal curatore fallimentare come elemento in forza del quale individuare il prezzo di una vendita competitiva, fermo restando che comunque non potrebbe procedersi ad un trasferimento a trattativa privata.

max49ers pubblicato 2 settimane fa

Innanzitutto grazie della pronta e precisa risposta.

 

Mi chiedo cmq se nella fattispecie da me descritta sia fattibile contattare i creditori per prospettargli l'offerta ed ottenere (se ovviamente d'accordo) una rinunicia alla procedura una volta fissata la data dell'asta.

 

Grazie

astalegale pubblicato 2 settimane fa

Si, certamente, è questa la strada che normalmente si percorre in questi casi. Ovviamente occorre anche il consenso del debitore, poichè il tutto si formalizza attraverso un atto di compravendita.

Close