Liberazione Immobile occupato all’asta

  • 38 Viste
  • Ultimo messaggio 2 giorni fa
margherita.mocera pubblicato 5 giorni fa

Buonasera, circa 1 mese fa mi sono aggiudicata un’immobile all’asta con procedura fallimentare, occupato senza titolo. L’avvocato mi ha detto che stanno già provvedendo a inviare avviso tramite ufficiale giudiziario per la liberazione forzata dell’immobile. L’avvocato mi ha altresì detto che, se quando sarà fatto l’atto di compravendita, l’immobile non sarà stato ancora liberato, la procedura si occuperà di pagare il condominio fino alla liberazione dell’immobile e la consegna delle chiavi. La domanda è, se le cose dovessero andare così, posso fare istanza al giudice per aver pagato anche il canone di affitto che pago attualmente nella casa dove risiedo? Grazie mille.

Ordina per: Standard | Il più nuovo | Voti
astalegale pubblicato 2 giorni fa

Riteniamo di no. Invero, il debitore inadempiente è tenuto al risarcimento del danno che sia prevedibile come conseguenza certa o altamente probabile dell'inadempimento, secondo un criterio di prevedibilità, a norma dell'art. 1225 cc. Dunque, se anche si dovesse prospettare un inadempimento, riteniamo che detto importo non potrebbe essere richiesto.

margherita.mocera pubblicato 2 giorni fa

Buonasera, grazie per la risposta, se la procedura si prenderebbe carico di pagare il condominio fino alla liberazione dell’immobile perché non dovrebbe farlo per l’affitto che continuerei a pagare per lo stesso motivo? In tutto questo pagherei mutuo e affitto. Non capisco.

Close