Dubbi invio offerta per asta del 25/11/2020

  • 38 Viste
  • Ultimo messaggio 2 settimane fa
massimo.messere67 pubblicato 2 settimane fa

Buonasera, 

oggi dopo aver compilato il modulo sul portale vendite pubbliche, ed aver allegato i documenti previsti firmati digitalmente (*p7m) ho provveduto a cliccare sul taso conferma offerta. Successivamente ho inviato mezzo PEC a me intestata (postecert) il file criptato .zip reso disponibile dal portale ed ho allegato anche la RT pagamento bollo telematico.

Dubbi: non ho firmato digitalmente l'offerta perchè il manuale utente del portale fa comprendere che basta cliccare sul tasto conferma offerta ed inviare tutto mezzo PEC. Può andar bene l'invio come sopra indicato o devo rifarlo firmando digitalmente anche l'offerta? Il bollo già pagato può essere recuperato o deve provvedere a pagarlo utilizzando nuovo hash? Inviare una nuova PEC comporta in automatico l'annullamento della precedente?

Cordiali saluti e grazie.

astalegale pubblicato 2 settimane fa

L'offerta non firmata è una non offerta e quindi è invalida.

Le suggeriamo di ripresentare nuovamente l'offerta. In effetti il procedimento guidato di invio dell'offerta trae in errore poiché sembra consentire l'invio dell'offerta anche a mezzo pec. Tuttavia questo è possibile (se si legge il dm 32/2015) solo se si dispone di una "pec id" cioè di una pec identificativa (pec rilasciata previa identificazione del richiedente da parte dei gestori di casella di posta elettronica cetificata). Tuttavia, ad oggi, nessun gestore di pec rilascia pec id.

Purtroppo occorrerà ripagare anche il bollo.

Close